Bacche di Goji contro la maculopatia

Secondo un piccolo studio randomizzato condotto presso l’Università della California, a Davis, mangiare regolarmente una piccola porzione di bacche di goji essiccate può aiutare a prevenire o ritardare lo sviluppo della degenerazione maculare legata all’età, in persone sane di mezza età.

La maculopatia senile è la principale causa di perdita della vista nelle persone anziane e si stima che colpisca oltre 11 milioni negli Stati Uniti e 170 milioni nel mondo.

Essa “influisce sul campo visivo centrale e può influenzare la capacità di leggere o riconoscere i volti”, ha affermato Glenn Yiu, coautore dello studio e professore associato presso il Dipartimento di Oftalmologia e Scienze della vista.

In uno studio, pubblicato sulla rivista Nutrients, i ricercatori hanno visto come il consumo di bacche di Goji abbia un alto potenziale protettivo per gli occhi. Nello studio, 13 partecipanti sani di età compresa tra 45 e 65 anni che hanno consumato 28 grammi (circa un’oncia, o una manciata) di bacche di goji cinque volte a settimana per 90 giorni hanno aumentato la densità dei pigmenti protettivi nei loro occhi. Al contrario, 14 partecipanti allo studio che hanno consumato un integratore commerciale per la salute degli occhi nello stesso periodo non hanno mostrato nessun aumento.

I pigmenti in questione sono la luteina e la zeaxantina che filtrano la luce blu dannosa e forniscono una protezione antiossidante aiutando a proteggere gli occhi durante l’invecchiamento.

La luteina e la zeaxantina sono una sorta di protezione solare per gli occhi“- ha affermato l’autore principale Xiang Li, un dottorando nel programma di biologia nutrizionale – “Più alti sono i loro valori nella retina, maggiore è la protezione che si ha. Il nostro studio ha scoperto che anche in occhi normali e sani, questi pigmenti ottici possono essere aumentati con una piccola porzione giornaliera di bacche di goji“.

I Goji e la salute degli occhi in Cina

Nella medicina cinese le bacche di goji sono indicate come alimenti con qualità che “illuminano gli occhi“. Il dott. Xiang Li è cresciuto nel nord della Cina ed ha voluto capire quali fossero le proprietà fisiologiche per “illuminare gli occhi”.

Studiando i composti bioattivi nelle bacche di goji ha scoperto che contengono elevate quantità di luteina e zeaxantina, che sono note per ridurre il rischio di malattie degli occhi legate alla degenerazione maculare. La forma di zeaxantina nelle bacche di goji è anche una forma altamente biodisponibile, secondo Li, il che significa che viene prontamente assorbita nel sistema digestivo in modo che il corpo possa usarla.

L’attuale trattamento per gli stadi intermedi della maculopatia utilizza speciali integratori alimentari, chiamati AREDS, che contengono vitamine C, E, zinco, rame e luteina e zeaxantina. Nessuna terapia nota ha ancora dimostrato di avere un impatto sulle prime fasi di questa malattia.

Il nostro studio mostra che le bacche di goji, che sono una fonte di cibo naturale, possono migliorare i pigmenti maculari dei partecipanti sani “, ha affermato Yiu. “Il prossimo passo per la nostra ricerca sarà quello di esaminarle nei pazienti con degenerazione maculare in fase iniziale“.

Sebbene i risultati siano promettenti, i ricercatori osservano che le dimensioni dello studio erano ridotte e saranno necessarie ulteriori ricerche.

Per lo studio originale clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...