Donne & Ovaio Policistico: un intervento non farmacologico è possibile?

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) causa importanti danni nella vita delle donne, tra cui subfertilità, diabete e malattie cardiovascolari .Molte studi riportano il ruolo degli interventi non farmacologici per prevenirlo ma non sono state tratte conclusioni solide a causa delle variazioni nella portata, nella qualità e nelle conclusioni di queste revisioni.

OBIETTIVO E MOTIVAZIONE: Il nostro obiettivo è quello, tramite una revisione delle revisioni esistenti, di fornire una panoramica delle prove esistenti sugli effetti degli interventi non farmacologici nelle donne con PCOS per quanto riguarda fertilità e infertilità.

METODI DI RICERCA: abbiamo esaminato revisioni sistematicheche valutavano  gli effetti degli interventi non farmacologici, come interventi sullo stile di vita, supplementi nutrizionali o terapie di medicina alternativa in donne con PCOS su fertilità, endocrina, glicemia e risultati correlati al peso.

Abbiamo valutato la qualità delle revisioni sistematiche con lo strumento AMSTAR e abbiamo riportato i risultati relativi a: fertilità (nati vivi, gravidanza clinica, ovulazione e regolarizzazione del ciclo mestruale); esiti endocrini (punteggio Ferriman-Gallwey, indice androgeno libero, testosterone libero e livelli di testosterone totale); e glicemico (insulina a digiuno, glicemia a digiuno, valutazione del modello omeostatico) ed esiti relativi al peso corporeo (BMI).

RISULTATI: Abbiamo trovato dodici revisioni sistematiche ammissibili che includevano tre (143 donne) e 27 studi randomizzati (2093 donne). Quattro revisioni hanno valutato gli effetti degli interventi sullo stile di vita (dieta, attività fisica e / o interventi comportamentali); quattro supplementi nutrizionali valutati (uno ciascuno su n-acetilcisteina, acidi grassi omega-3, inositolo e vitamina D); e quattro hanno studiato terapie mediche alternative (fitoterapia cinese e agopuntura). Tutte le recensioni incluse erano di alta qualità e hanno ottenuto un punteggio compreso tra 8 e 11 con lo strumento AMSTAR (con un punteggio massimo di 11). Mancano prove casuali per il tasso di nati vivi.

N-acetilcisteina, inositolo e l’aggiunta di medicine alternative agli agenti di induzione dell’ovulazione mostrano un potenziale preliminare per migliorare la fertilità (odds ratio (OR) per il range di tassi di gravidanza clinica da 1,99 a 4,83). Gli interventi sullo stile di vita mostrano benefici nel miglioramento dell’irsutismo (differenza media (MD): da -1,01 a -1,19). Interventi sullo stile di vita (MD: -1.10 a -2.02), inositolo (MD: -2.1) e agopuntura (MD: da -1.90 a -3.43) mostrano tutti evidenza di miglioramenti negli esiti glicemici e vi sono evidenze di riduzione del BMI con interventi sullo stile di vita (MD: da -0,15 a -1,12). Tutti questi risultati hanno ottenuto un punteggio di qualità basso o molto basso sul punteggio GRADE.

IMPLICAZIONI PIÙ AMPIE: Gli interventi sullo stile di vita delle donne con PCOS sembrano migliorare i risultati glicemici, i sintomi androgenici e gli esiti antropometrici. Il ruolo di inositolo e N-acetilcisteina nelle donne con PCOS necessita un’ulteriore valutazione.

Sono necessari studi maggiormente approfonditi su tutti gli interventi per stabilire i risultati fondamentali.

Overview of systematic reviews of non-pharmacological interventions in women with polycystic ovary syndrome.

Pundir J1, Charles D2, Sabatini L1, Hiam D3, Jitpiriyaroj S4, Teede H4, Coomarasamy A5, Moran L4, Thangaratinam S6.

vedi anche Cipolla gallese e ovaio policistico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...