Il prato è servito: alimenti selvatici

Per citare M.Pollan, l’alimentazione e l’agricoltura industriali sono

basate sulla quantità anziché sulla qualità, hanno portato sulla scena mondiale una nuova creatura: un essere umano che riesce ad essere allo stesso tempo sovralimentato e sottonutrito. Una cosa mai vista nella lunga storia della nostra specie

E argomenta:

Ad oggi dovremo mangiare 3 mele per avere la stessa quantità di ferro di una sola mela nel 1940

L’assenza di tali nutrienti può controbilanciare la normale sensazione di sazietà che segue l’assunzione di una quantità sufficiente di calorie, e questa fame insaziabile potrebbe essere una strategia biologica per procurarsi gli alimenti mancanti

Ecco perché Pollan consiglia di alimentarsi quanto più possibile con alimenti selvatici, “non coltivati”. Questi alimenti (quelli vegetali almeno) oltre ad avere un’azione depurativa, ottima per questa stagione primaverile (vedi La primavera e i suoi alimenti), hanno anche un’azione nutritiva di tutto rispetto per il ricco apporto di nutrienti che li caratterizzano.

Quali sono quindi le piante che possiamo procurarci in Primavera?

Eccone alcune di facile reperimento e di possibile utilizzo in questa stagione.

Consolida (Symphytum tuberosum)

Pianta molto comune che si trova lungo le rive dei fossi o ai bordi dei prati in zone umide. Parente della Consolida officinale a cui vengono attribuite proprietà di rinsaldare le ossa e trattare le ulcere gastriche.

Ricetta: verdura cotta

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di foglie di consolida, olio d’oliva, sale pepe e succo di limone.

Preparazione: bollire le foglie fresche in poca acqua, devono cuocere lentamente per 5-10 minuti fino a consumare tutta l’acqua, tagliatele a misura, mettetele in una terrina e conditele con olio pepe, sale e succo di limone.

Crescione di terra (Cardamine pratensis)

Pianta infestante molto comune, dal sapore gradevolmente piccante. Si adatta, come il crescione d’acqua, a insaporire insalate e salse. Si ritiene abbia proprietà depurative.

Ricetta: insalata mista con erba.

Si usano le fogliette basali fresche, mescolate con altre piante selvatiche o insalata di stagione.

Gelso (Morus alba)

Pianta originaria della Cina, introdotta in Europa nel tredicesimo secolo per nutrire i bachi da seta.

Tutta la pianta ha proprietà medicinali. Le foglie giovani si possono consumare fresche in insalata, in questa forma rinfrescano il sangue, danno brillantezza agli occhi e sono utili per la pressione sanguigna (per approfondimenti Gelso: alimento o farmaco?).

Pungitopo (Ruscus aculeatus)

Tipica pianta del sottobosco. Si trova nelle colline trevigiane dove tradizionalmente in primavera si raccolgono i giovani getti (rustegot) per preparare risotti o frittate (come si fa in pianura con i bruscandoli).

Alcuni suggeriscono di sbollentarli e gettare l’acqua per togliere l’amaro o forse per ridurre le proprietà medicinali.

Ricetta: risotto al pungitopo o al luppolo (bruscandoli).

  • Ingredienti per 4 persone: 300 gr di riso, 80 grammi di getti di pungitopo o luppolo, ½ cipolla, 1 bicchiere di vino bianco, sale, pepe, olio di oliva q.b.
  • Preparazione: soffriggere la cipolla e i getti spezzettati. Aggiungere il riso facendolo rosolare un po’, e poi proseguite come di consueto.

Fitolacca (Phytolacca )

Si raccolgono i giovani getti, prima che manifestino la tipica colorazione rossastra (non più alti di dieci, venti centimetri). Facendo attenzione a prendere solo le foglioline in cima (eliminando eventuali tracce di colore rosso dall’esterno della foglia).

Spesso chiamati anche “asparagi selvatici”, vanno sbollentati due volte e gettata l’acqua prima del loro utilizzo. Si consumano come gli asparagi.

(per maggiori info su come prepararla https://www.allappante.it/la-fitolacca-addomesticata/)

Fonti bibliografiche:

F.Da Broi – “Il prato è servito. Le erbe spontanee in cucina

M.Pollan – “In difesa del cibo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...